Navigare Facile

Dove sono gli Asteroidi

Le Orbite degli Asteroidi

La maggior parte degli asteroidi o pianetini sembra siano concentrati tra l'orbita di Marte e l'orbita di Giove in una zona chiamata dagli scienziati "fascia principale"; questa collocazione non solo non sembra essere casuale ma da essa derivano una serie di caratteristiche degli asteroidi stessi. Sembra infatti che gli asteroidi che orbitano intorno a Marte, così come al nostro pianteta tendano a presentarsi con lo spettro tipico dei minerali rocciosi mescolati con il ferro,  diversamente da come invece si presentano gli asteroidi vicini a Giove, dal colore rossastro piuttosto scuri e con una composizione ritenuta più vicina a quella della nebulosa pimordiale. Giove interferisce in modo sostanziale sulle orbite disegnate dagli asteroidi e grazie a questa scoperta gli scenziati hanno ipotizzato una serie di teorie relative all'origine e alla formazione degli asteroidi stessi. In una prima fase infatti si ritiene che dall'aggregazione di minuscole particelle solide si siano formati i fondamenti dei pianeti, tuttavia nella zona sulla quale insiste l'influenza di Giove a causa delle risonanze gravitazionali prodotte dalla massa di questo pianeta, non fu possibile la composizione di corpi celesti di diametro superiore ai 1000 chilometri. Tutte le particelle solide che non riuscirono ad aggregarsi come parte integrante dei pianeti divennero asteroidi e quelli fra di essi di maggiori dimensioni mutarono chimicamente producendo in alcuni casi la formazione dell'acqua in altri episodi vulcanici. L'influenza esercitata da Giove sulle orbite disegnate dagli asteoidi fu ed è responsabile anche delle loro collisioni a seguito delle quali molti corpi celesti si frantumarono e  i detriti prodotti vennero proiettati fuori dal sistema solare. Le peturbazioni prodotte dalla presenza di Giove sono anche all'origine di quelle che gli scienziati chiamano "lacune di Kirkwood", ovvero zone all'interno delle quali gli asteoidi non orbitano, poichè differentemente verrebbero espulsi. Ma vediamo quali sono e dove sono alcuni gruppi di asteroidi fra i più noti agli scenziati; cominciamo con un  gruppo piuttosto nutrito di asteroidi  denominato "Troiani"che come caratteristica peculiare presentano orbite molto simili a quelle di Giove;  rispetto a questo pianeta infatti si presentano suddivisi in due gruppi, uno che lo precede di circa 60 gradi rispetto alla sua orbita e l'altro che lo segue ad una distanza speculare rispetto alla precedente. Un altro gruppo di asteroidi è quello dei "centauri" i pianetini che orbitano attorno al sole nella zona cosidetta dei pianeti giganti. Il primo ad essere scoperto fra i pianetini di questo gruppo fu Chirone un asteroide dal diametro di 100 km, i successivi appartenenti a questo gruppo sono però di dimensioni più ridotte. Grazie ai notevoli progressi scientifici che hanno consentto l'impiego di strumentazioni sempre più avanzate sono inoltre stati rilevati tre grandi gruppi di asteroidi collocati oltre l'orbita di Nettuno; gli asteoidi della "fascia di Edgeworth-Kuiper", quelli appartenenti al gruppo del "disco diffuso" e quelli della "nube di Oort".

 

Dove